Elettrostimolatore: guida all’acquisto

Avete bisogno di aiuto per rilassarvi dopo un allenamento o per migliorare le vostre prestazioni sportive? I dispositivi di elettrostimolazione, chiamati anche elettrostimolatori, sono la soluzione! Semplici da usare e multifunzionali, questi apparecchi dotati di elettrodi hanno rapidamente trovato il loro posto nel mondo dello sport professionale e stanno diventando i nuovi beniamini del grande pubblico.

Nome
Beurer EM 49 Elettrostimolatore Digitale TENS EMS...
TESMED Trio 6.5 elettrostimolatore Muscolare - 36...
YOAKUEE Elettrostimolatore Muscolare con Controllo...
Beurer EM 49 Elettrostimolatore Digitale TENS EMS...
TESMED Trio 6.5 elettrostimolatore Muscolare - 36...
YOAKUEE Elettrostimolatore Muscolare con Controllo...
Applicazioni pre-programmate
64
36
64
Schermo LCD con retroilluminazione
Elettrodi
4
4
6
Intensità regolabile
Connessione Bluetooth
Peso
109 g
200 g
839 g
Recensione
Spedizione 24 ore
Prezzo
58,32 EUR
45,87 EUR
49,90 EUR
Nome
Beurer EM 49 Elettrostimolatore Digitale TENS EMS...
Beurer EM 49 Elettrostimolatore Digitale TENS EMS...
Applicazioni pre-programmate
64
Schermo LCD con retroilluminazione
Elettrodi
4
Intensità regolabile
Connessione Bluetooth
Peso
109 g
Recensione
Spedizione 24 ore
Prezzo
58,32 EUR
Nome
TESMED Trio 6.5 elettrostimolatore Muscolare - 36...
TESMED Trio 6.5 elettrostimolatore Muscolare - 36...
Applicazioni pre-programmate
36
Schermo LCD con retroilluminazione
Elettrodi
4
Intensità regolabile
Connessione Bluetooth
Peso
200 g
Recensione
Spedizione 24 ore
Prezzo
45,87 EUR
Nome
YOAKUEE Elettrostimolatore Muscolare con Controllo...
YOAKUEE Elettrostimolatore Muscolare con Controllo...
Applicazioni pre-programmate
64
Schermo LCD con retroilluminazione
Elettrodi
6
Intensità regolabile
Connessione Bluetooth
Peso
839 g
Recensione
Spedizione 24 ore
Prezzo
49,90 EUR

È meritato perché uno stimolatore muscolare può tonificare i muscoli, migliorare il recupero fisico, scolpire il corpo o accelerare il processo di recupero. Scoprite senza ulteriori indugi come funziona un elettrostimolatore muscolare.

Beurer EM41COS’È UN ELETTROSTIMOLATORE E COME FUNZIONA?

Un dispositivo di elettrostimolazione è uno strumento utilizzato per stimolare le fibre nervose che coprono i muscoli del corpo. Utilizza impulsi elettrici emessi da elettrodi posti sulla superficie della pelle. Queste scariche deboli sono simili a quelle emesse dal cervello quando si usa un muscolo. Attenzione, però, questo viene fatto con minore intensità e deve essere accompagnato da un’attività sportiva per ottenere tutti i benefici della stimolazione muscolare.

Viene utilizzato anche nei trattamenti antidolorifici ed è utile ed efficace per chi desidera dimagrire e rassodare la propria figura. Per questo motivo esistono diversi tipi di elettrostimolazione muscolare, progettati per adattarsi a ciascuna di queste attività e far lavorare i muscoli coinvolti in modo efficace.

Un elettrostimolatore ha quindi due applicazioni molto distinte, note come TENS (sollievo dal dolore) e EMS (costruzione muscolare).

“Leggete il nostro articolo qui per capire la differenza tra TENS e EMS.
Scopriamo insieme come gli elettrostimolatori aiutano a costruire i muscoli!

Leggi le mie recensione!

I migliori Elettrostimolatore muscolari!

CHI PUÒ USARLI?

Gli elettrostimolatori possono essere utilizzati sia da uomini che da donne. Tuttavia, ci sono alcune controindicazioni da tenere in considerazione.

UOMO

Come regola generale, gli uomini non hanno problemi ad usare un elettrostimolatore su tutte le parti del corpo che sono compatibili con l’elettrostimolazione, come i pettorali, gli addominali o i glutei.

DONNA

A differenza di una cintura addominale, la morfologia di una donna non ha alcun impatto sull’uso di un elettrostimolatore perché gli elettrodi possono essere posizionati più o meno ovunque e indipendentemente.

La nostra classifica:

Primo posto elettrostimolatore COMPEX FIT 5.0

Compex Fit 5.0 Elettrostimolatore, Blu
104 Recensioni
Compex Fit 5.0 Elettrostimolatore, Blu
  • Novita' per amanti del Fitness che praticano assiduamente la loro attività
  • MI-Scan tecnologia intelligente che analizza il muscolo e adatta automaticamente i parametri di...
  • MI-Range che indica il livello ideale di stimolazione da usare nei programmi di Recupero o...
  • 30 Programmi
  • Fitness - Recupero/Massaggio - Antidolore - Riabilitazione

Secondo posto elettrostimolatore Beurer EM 49

Beurer EM 49 Elettrostimolatore Digitale TENS EMS...
4.489 Recensioni
Beurer EM 49 Elettrostimolatore Digitale TENS EMS...
  • Per terapia del dolore, stimolazione muscolare, relax e massaggio
  • 2 canali regolabili separatamente, 64 applicazioni pre-programmate e 6 programmi individuali a...
  • Intensità regolabile, timer per countdown, schermo LCD con retroilluminazione blu e arresto di...
  • Corrente in uscita: 200 mA p-p per un carico di 500 Ohm
  • Include: 4 elettrodi autoadesivi di 45 x 45 mm e 3 batterie AAA

Terzo posto elettrostimolatore Sport Elec Free Actions

Sport-Elec Free Action - Elettrostimolatore,...
24 Recensioni
Sport-Elec Free Action - Elettrostimolatore,...
  • Free Action è Il Primo apparecchio per la Nuova generazione di La elettrostimolazione.
  • grazie alla SUA Touch screen E A L' utilizzo della tecnologia wireless combina Comfort, Un...
  • I quattordici programmi di Free Action, Otto per sport E Sei per la salute, risponderanno in La...
  • La portata di fino a 5 metri del Free Action permette Una Grande mobilità E Libertà durante...
  • è possibile sviluppare E lavorare I muscoli di Tutte le parti del corpo di vostra scelta.

Quarto posto elettrostimolatore Compex SP 8.0

Compex Sp 8.0 Elettrostimolatore, Nero/Argento
207 Recensioni
Compex Sp 8.0 Elettrostimolatore, Nero/Argento
  • NOVITA’ per sportivi assidui che praticano attività più di 3 volte alla settimana; per...
  • MI-SCAN analizza il muscolo e adatta automaticamente i parametri di stimolazione alla tua...
  • MI-ACTION ottimizza l’efficacia della sessione, associando alle contrazioni muscolari...
  • MI-TENS facilita la regolazione delle intensità di stimolazione durante l’uso di programmi...
  • 40 Programmi: Preparazione fisica, Recupero/Massaggio: Antidolore, Riabilitazione, Fitness

Quinto posto elettrostimolatore Prorelax Super Duo 2

Prorelax TENS-EMS SuperDuo Plus, Dispositivo per...
1.169 Recensioni
Prorelax TENS-EMS SuperDuo Plus, Dispositivo per...
  • Dispositivo per elettrostimolazione, Terapie naturali per il trattamento del dolore e per lo...
  • Tantissimi accessori: 4 elettrodi per terapia TENS, 2 elettrodi a farfalla per terapia TENS, 1...
  • Acquistando gli accessori tutti assieme il loro prezzo sarà più vantaggioso di quello di un...
  • Possibilità di eseguire l'intera gamma di terapie grazie all'uso molteplice degli accessori...
  • Grande schermo con retroilluminazione e caratteri grandi, 9 programmi, timer regolabile su 12...

L’elettrostimolazione, detta anche elettroterapia, era riservata agli atleti prima di essere sviluppata e aperta al pubblico. In particolare, permette di rafforzare i muscoli, migliorare il recupero fisico o le prestazioni sportive. Per fare questo, le persone che desiderano ricorrere all’elettrostimolazione devono utilizzare apparecchiature appositamente progettate per questo uso, gli elettrostimolatori.

UN DISPOSITIVO PER OGNI FUNZIONE

Questi elettrostimolatori sono classificati in quattro categorie distinte: sport, bodybuilding, estetica e sollievo dal dolore. Ecco le funzioni principali e un esempio di programmi.

Sport (migliorare le prestazioni)

Per gli atleti che desiderano migliorare le loro prestazioni sportive, l’attrezzatura per l’elettrostimolazione riproduce il lavoro muscolare svolto da ogni tipo di esercizio durante l’allenamento. Ogni macchina ha una media di 30 programmi diversi, che variano sia in termini di intensità che di utilizzo specifico.

I programmi numerati da 1 a 9 sono, ad esempio, concepiti per il recupero dopo lo sforzo. permettono di recuperare dopo un allenamento di resistenza o classico o anche dopo una gara. Favoriscono anche il recupero dopo una sessione di allenamento di forza in sala pesi.

Dal 5 al 9

Dal 5 al 9, i programmi sono rispettivamente dedicati al trattamento delle contratture, alla pulizia del giorno successivo, al miglioramento del ritorno venoso e al trattamento degli ematomi. Il n. 10 viene utilizzato per il rilassamento, mentre il n. 11-16 viene utilizzato per l’attenuazione del dolore.

I programmi di elettrostimolazione dal n°17 al n°24 sono dedicati anche alla costruzione muscolare nell’allenamento sportivo e per la riabilitazione muscolare.

Dal 25 al 30, i programmi sono dedicati all’iniziazione muscolare e al fitness tonificante. Vengono utilizzati anche per lavorare sulle curve del corpo e sulla cellulolipolisi, a fini estetici.

Costruire i muscoli (costruire i muscoli)

Gli appassionati di sollevamento pesi hanno anche degli elettrostimolatori che permettono loro di mostrare dei muscoli magnifici. Sono dedicati sia ai principianti che agli atleti esperti, la chiave è saper selezionare correttamente i programmi che offrono i livelli di elettrostimolazione più adatti al loro corpo e alle loro aspettative. Ce ne sono anche 30, con programmi da 1 a 10 particolarmente adatti al recupero dopo sessioni di resistenza o di allenamento intensivo.
Il n. 6 viene utilizzato per il trattamento delle contratture e il n. 7 per la pulizia il giorno dopo una gara. A questo scopo, l’attrezzatura è impostata in modo tale che i muscoli non siano sovraccaricati e siano delicatamente lavorati in modo che riacquistino rapidamente la loro normale sensibilità.

I programmi 11 e 12 sono utilizzati anche per rilassare i muscoli utilizzati durante l’allenamento, con massaggi lenti o onde zip. Nel primo programma, l’onda di stimolazione si muove lentamente e verticalmente, dal basso verso l’alto o in direzione opposta. E’ lo stesso per il secondo, tranne per il fatto che viene fatto in entrambe le direzioni contemporaneamente.

Dal 13 al 18Sport Elec Free Actions

Anche i programmi dal 13 al 18 sono dedicati al trattamento del dolore, mentre i programmi dal 19 al 23 sono concepiti per il bodybuilding. Il 19 è per la resistenza, il 20 per la resistenza, il 21 per l’allenamento della forza, il 22 per la forza esplosiva e il 23 per l’ipertrofia. Per quanto riguarda il programma 24, è stato progettato appositamente per la riabilitazione muscolare e il programma 25-26 per l’elettrostimolazione capillare.

Il n. 27 è il programma di iniziazione al fitness muscolare di fase 1, la fase in cui si lavora sui muscoli che si vogliono tonificare come addominali, glutei, polpacci e cosce. La fase 2 o il programma di tonificazione muscolare 28 estende anche il lavoro svolto dalla fase 1 per i primi 2 mesi.

I programmi da 29 a 30, noti come cellulolipolisi e vascolarizzazione del tessuto adiposo, fanno entrambi parte dell’elettrostimolazione estetica per eliminare la cellulite localizzata. L’obiettivo è quello di migliorare la circolazione venosa di ritorno e la qualità della pelle per eliminare la pelle a buccia d’arancia.

Diversi dispositivi di elettrostimolazione muscolare e fitness sono quindi offerti da varie marche specializzate come Sport-Elec, Slendertone, Compex e Globus. Sono stati progettati per stimolare i nervi e i muscoli da sviluppare attraverso 30 programmi completi a seconda della zona da trattare.

Silhouette (estetica)

Per chi vuole riacquistare la propria figura femminile dopo il parto o per chi vuole perdere peso e rafforzare il proprio corpo, i dispositivi di elettrostimolazione possono essere di grande aiuto. I loro programmi sono progettati per rafforzare i muscoli rilassati in modo che possano riprendere il loro ruolo di supporto.
L’utente può così beneficiare a lungo termine dei vantaggi di una continua attività dei muscoli del corpo. Sono disponibili 30 diversi programmi, tutti dedicati a questo mantenimento, rassodamento e tonificazione delle diverse parti del corpo.

Inoltre, i programmi da 1 a 6 sono sviluppati rispettivamente per il rassodamento, la tonificazione del viso, il contorno muscolare, la vascolarizzazione, la calorilisi e la cellulolipolisi. Quelli da 7 a 14, per l’iniziazione muscolare o il miglioramento del metabolismo, anaerobica, aerobica, body sculpt, ipertonia, addominali glutei, step e jogging.

I 15 a 20 sono anche fatti per l’allenamento sportivo, i 15 per l’allenamento compensativo, i 16 per l’ipertrofia, i 17 per la capillarizzazione. Il 18 è per la forza esplosiva, il 19 per l’allenamento della forza, il 20 per la resistenza e il 21 per la resistenza. Quest’ultimo è utilizzato principalmente per i quadricipiti e i muscoli del polpaccio con un’intensità di stimolazione e un’altra intensità massima sopportabile.

In questo caso gli elettrodi sono posizionati alle estremità dei muscoli da lavorare. I programmi dal 22 al 24 sono poi indicati per il benessere, uno dei quali prevede un massaggio rilassante e l’altro un massaggio rinvigorente.

Il programma 24 è utilizzato per il drenaggio dei vitelli per riattivare il flusso sanguigno nelle gambe pesanti. I programmi dal 25 al 27 sono dedicati al recupero dopo lo sforzo, il programma 25 per il recupero dopo l’allenamento, il programma 26 dopo uno sforzo prolungato e il programma 27 in caso di contratture.

Per lenire i dolori

Per lenire i dolori articolari o muscolari dopo l’esercizio fisico, non c’è niente di meglio dei programmi da 28 a 30, che sono rispettivamente per dolori articolari, tendiniti e altri dolori persistenti. Con quest’ultimo, l’utente può rilassare una zona muscolare dolorosa attraverso l’elettrostimolazione sotto forma di battiti muscolari.

Sul mercato esistono anche diversi modelli di elettrostimolatori appositamente progettati per il dimagrimento e l’estetica, progettati da marchi come Selfmed, Stimex o Globus. Il loro uso è quasi tutti simili, ma alcuni di essi mirano specificamente alle cosce, alle braccia, alla pancia, ecc.

Cos’hanno in comune? Uno schermo a LED che facilita la scelta del programma e la lettura dei dati essenziali per il buon funzionamento della stimolazione o dell’allenamento. Ogni dispositivo comprende anche un set di 4 batterie AAA, 4 elettrodi, 2 cavi per il collegamento degli elettrodi e un manuale d’uso con una guida per il posizionamento degli elettrodi.

Prorelax Super Duo 2Sollievo (sollievo dal dolore)

I dispositivi di elettrostimolazione sono anche utilizzati in ambito medico per alleviare i dolori muscolari e articolari dei pazienti. Il loro uso è favorito perché è stato dimostrato che sono efficaci e non causano effetti collaterali. I pazienti possono quindi utilizzarli in qualsiasi momento, ogni volta che ne hanno bisogno per alleviare il dolore che provano. Qualunque sia il programma scelto, la durata del programma è preimpostata per consentire l’arresto automatico del dispositivo.
Tuttavia, è consigliabile utilizzarlo solo 3 volte al giorno, una sessione al mattino, a mezzogiorno e alla sera per evitare qualsiasi dipendenza. È quindi possibile utilizzarlo per un determinato periodo di tempo prima di addormentarsi per alleviare eventuali dolori recalcitranti che possono impedire al paziente di tornare a dormire. Una volta che il paziente si è calmato e si è addormentato, spetta al direttore o all’assistente rimuovere i cavi e gli elettrodi per non svegliare il paziente.

Se di tanto in tanto la stimolazione sembra meno efficace, occorre controllare le condizioni degli elettrodi per assicurarsi che non siano danneggiati. In tal caso, sostituirli con nuovi. È anche possibile che il corpo del paziente si sia abituato allo stesso livello di stimolo e quindi non ne senta più gli effetti. In questo caso, è meglio cambiare il programma o la modalità di stimolazione. Un’unità TENS ha 11 programmi che il paziente può utilizzare come desidera. Il primo è adatto per dolori acuti ai nervi o alle articolazioni, mentre il secondo è adatto per dolori acuti ai nervi o alle articolazioni, ma con una frequenza di stimolazione inferiore.

Dolori nervosi

Il terzo è dedicato al trattamento dei dolori nervosi diffusi, anche di origine articolare o muscolare, oltre a contratture come lombalgia, cervicale e fibromialgia. Il 4°, 5°, 6°, 6°, 7° e 8° programma sono dedicati anche al trattamento dei dolori nervosi diffusi, anche di origine articolare o muscolare, oltre a contratture come lombalgia, cervicale e fibromialgia. Il 4°, 5°, 6°, 6°, 7° e 8° programma sono dedicati anche al trattamento dei dolori nervosi diffusi, anche di origine articolare o muscolare, ma con diversi livelli di intensità per evitare qualsiasi dipendenza nel paziente.

Il 9° programma serve anche a prevenire l’atrofia muscolare e a rafforzare i muscoli. Inoltre, il decimo e l’undicesimo programma sono rispettivamente progettati per alleviare il mal di schiena acuto e il disagio causato da gambe pesanti. L’obiettivo è quello di mantenere il ritorno venoso dei vitelli e di alleviare i dolori articolari localizzati.

PARTI DEL CORPO CHE POSSONO ESSERE TRATTATE CON UN ELETTROSTIMOLATORE

Quasi tutti i muscoli del corpo (braccia, pettorali, addome, glutei, gambe) possono essere stimolati da elettrostimolatori, ma sono utilizzati principalmente nel campo dello sport e della fisioterapia. Poiché questi dispositivi fanno lavorare solo i muscoli, non hanno alcun effetto nocivo sul cuore e sulla circolazione sanguigna.

Inoltre non rischiano di danneggiare le articolazioni perché non le sollecitano. Tuttavia, sarebbe un errore credere che essi sostituiranno qualsiasi esercizio fisico, in quanto la loro utilità risiede nella loro capacità di integrare gli esercizi eseguiti. Per gli sportivi professionisti e dilettanti, gli elettrostimolatori li aiutano quindi a migliorare le loro prestazioni sportive, poiché rafforzano la loro capacità muscolare e sviluppano la loro forza e la loro resistenza.

In alcuni casi, l’aumento di forza può arrivare fino al 50%, a condizione che sia integrato da metodi di allenamento convenzionali. Questi dispositivi agiscono anche sullo sviluppo della massa muscolare nel quadricipite e nel bicipite, con risultati di circa il 10% per alcuni utenti.

Anche nell’estetica

Tuttavia, la sua azione non si nota in alcuni muscoli come i tricipiti, ma in ogni caso, forniscono risultati convincenti dopo 3 o 4 settimane. Nel campo dell’estetica, la loro efficacia è evidente anche nella modellazione del corpo, compresi gli addominali e gli altri muscoli, e nella rimodellazione di stomaco, cosce e glutei.

Se si prevede anche di tonificare o rimodellare il corpo, l’uso di dispositivi di elettrostimolazione estetica è una buona alternativa. Nel campo della fisioterapia, la loro azione si concentra sul recupero dopo un incidente o un trauma e sul trattamento dei dolori muscolari e articolari. Promuovono anche il rafforzamento muscolare e il recupero dopo un’immobilizzazione a lungo termine e alleviano il mal di schiena in modo da alleviare il dolore.

COME SCEGLIERE L’ELETTROSTIMOLATORE GIUSTO?

Prima di optare per un dispositivo di elettrostimolazione specifico, dovreste chiedervi per cosa lo utilizzerete, il suo prezzo, se è adatto a raggiungere l’obiettivo prefissato, ecc. Infatti, la scelta di un dispositivo dedicato al trattamento del dolore o alla riabilitazione non sarà la scelta migliore se si vuole rassodare lo stomaco, ad esempio.

Così come un dispositivo progettato per dimagrire la figura può non sempre fornire risultati ottimali nel contesto di un obiettivo muscolare. Prima di acquistarne uno, è importante sapere che alcuni elettrostimolatori orientati allo sport sono progettati per gli sportivi professionisti o dilettanti che si allenano almeno 5 ore alla settimana, mentre quelli progettati per il Fitness sono progettati per le persone che desiderano mantenere una figura snella in tutte le condizioni atmosferiche. Tuttavia, i più efficienti sono in grado di gestire sia l’aspetto del trattamento del dolore e della forma fisica che quello della costruzione muscolare, rendendoli scelte ideali.

  • Scegliete in base alle vostre reali esigenze
  • Scegliere in base ai programmi disponibili
  • Scegliete in base al numero di canali
  • Scegliere in base alla batteria

La scelta di un elettrostimolatore dipende anche da alcuni criteri tecnici, come il numero di elettrodi che possono essere utilizzati con esso. Si parla di 2 o 4 canali, dove un canale o un canale corrisponde a 2 elettrodi. Un dispositivo a due canali può quindi stimolare due gruppi muscolari contemporaneamente, mentre un dispositivo a quattro canali può stimolare quattro gruppi muscolari.

Numero e tipo di programmiultranomade di Sport-Elec

Dovreste anche controllare il numero e il tipo di programmi offerti dallo stimolatore muscolare per vedere se corrispondono a quello che state realmente cercando. Va notato che le macchine più efficienti hanno programmi molto ampi, generalmente orientati allo Sport, all’Alleviamento del dolore o al Fitness, a seconda delle caratteristiche specifiche dell’attrezzatura. Fare lo stesso per la sua alimentazione, generalmente fornita da 2 o 3 batterie AA o AAA o da una batteria.

Consultate la nostra guida dedicata alla scelta del vostro elettrostimolatore.
I dispositivi a 2 canali possono funzionare, ad esempio, con le stesse batterie per circa 10 sessioni. Un uso intensivo ridurrebbe quindi la durata di queste batterie. Se un dispositivo a batteria rimane più economico al momento dell’acquisto rispetto a un dispositivo con batteria ricaricabile, la differenza tende a ridursi nel tempo perché anche il costo delle batterie deve essere considerato nell’equazione. Tuttavia, è anche possibile acquistare batterie ricaricabili, ma anche queste sono più costose delle batterie convenzionali.

Va notato che gli elettrostimolatori che utilizzano batterie hanno un’autonomia compresa tra le 3 e le 20 ore, a seconda del tipo di programma e dell’intensità utilizzata. Alcune marche consigliano inoltre ai loro clienti di ricaricare prima i dispositivi dotati di batterie prima dell’uso.

TEMPO, FREQUENZA E DURATA DI UTILIZZO: QUANDO UTILIZZARE UN ELETTROSTIMOLATORE?

Tutto dipende da ciò che si vuole ottenere durante la sessione di elettrostimolazione. Se il vostro obiettivo è quello di migliorare la vostra forza o di lavorare sulla vostra forza esplosiva, è preferibile utilizzare il dispositivo dopo la sessione sportiva. In questo modo potrete allenarvi prima che i vostri muscoli si stancino e godervi appieno la vostra sessione sportiva. Lo stesso vale se si vuole recuperare o alleviare il dolore, non avrebbe senso farlo prima della sessione sportiva.

D’altra parte, se il vostro obiettivo è quello di migliorare la vostra resistenza, è preferibile utilizzare il dispositivo prima della sessione sportiva. In questo modo, sarete in grado di stancare i muscoli desiderati senza ridurre il vostro cardio e quindi di eseguire una sessione sportiva efficace con un metabolismo più veloce.

CON QUALE FREQUENZA DEVE ESSERE UTILIZZATO UN ELETTROSTIMOLATORE?

È possibile utilizzare il dispositivo da 2 a 6 volte alla settimana per muscolo. Tuttavia, consigliamo vivamente di non stimolare lo stesso muscolo per più di 80 minuti al giorno. Come regola generale, è anche una buona idea alternare i muscoli su cui si sta lavorando per evitare di stancarli troppo. Va inoltre notato che questa frequenza può variare a seconda dell’intensità degli impulsi elettrici e del livello fisico della persona.

QUANTO DURA UNA SESSIONE DI ELETTROSTIMOLAZIONE?

Una sessione con un elettrostimolatore può durare in media da 5 minuti a 2 ore. Ancora una volta, tutto dipende dalla persona, dalle sue aspettative e dall’intensità della sessione. In generale, gli elettrostimolatori sono forniti con programmi preinstallati che hanno una durata predefinita. È quindi molto utile leggere il manuale d’uso per non fare nulla con l’apparecchio.

È UNA SESSIONE FATICOSA?

L’elettrostimolazione non ti stanca veramente, perché il cervello non entra in gioco e quindi non c’è affaticamento nervoso. D’altra parte, se il livello di intensità è alto e la seduta dura abbastanza a lungo, è possibile sentire un leggero affaticamento muscolare sulla zona trattata. Inoltre, non è raro avere dolori e dolori all’inizio della sessione di allenamento perché il lavoro muscolare rimane comunque sostenuto.

I DIVERSI MARCHI PRESENTI SUL MERCATO

Diversi marchi sono attualmente specializzati in elettrostimolatori, tutti con prodotti propri i cui prezzi variano a seconda delle prestazioni di ciascuno.

Sport Elec

Sport Elec è uno di loro, il principale produttore europeo nel campo dell’elettrostimolazione. Attualmente offre una gamma completa di apparecchi ad alte prestazioni dedicati sia ai professionisti che al pubblico in generale e utilizzati specificatamente nel campo del benessere, della cura del corpo e della bellezza.

Compex

Lo stesso vale per Compex, un altro produttore di dispositivi di elettrostimolazione, un altro riferimento sul mercato, che offre agli utenti il suo pluriennale know-how e la sua esperienza.

Slendertone

Slendertone è un altro, che offre una vasta gamma di cinture di elettrostimolazione muscolare sia per uomini che per donne.

Beurer

Dal 1919 Beurer si è distinta anche nel campo dei dispositivi per la salute e il benessere e nel corso degli anni ha ampliato le sue competenze in materia di dispositivi di elettrostimolazione.

QUALE POSIZIONE DEVO ASSUMERE DURANTE UNA SESSIONE DI ELETTROSTIMOLAZIONE?Beurer EM 49

Questo dipende dai muscoli che si desidera lavorare durante l’allenamento e dal tipo di programma.

Per i programmi che richiedono le contrazioni più potenti (contrazioni tetaniche), la contrazione isometrica è generalmente raccomandata. In altre parole, le leve non si muovono e i punti di attacco rimangono fissi, il che significa che la lunghezza del muscolo non cambia. Per fare un semplice esempio, la guaina è una contrazione isometrica. Non ci sono ripetizioni e questo avviene per un periodo di tempo più lungo rispetto alle contrazioni che richiedono movimenti come gli esercizi addominali.

Come si fa con l’elettrostimolazione? Basta fissare gli arti che non devono muoversi. Ad esempio, se volete lavorare sui quadricipiti, dovrete sedervi in posizione seduta e fissare le caviglie in modo che non si muovano e per evitare il movimento delle ginocchia. In questo modo, la lunghezza del muscolo non cambierà e le contrazioni isometriche saranno ottimali. Ma perché optare per questa modalità di funzionamento? Semplicemente perché non c’è accorciamento del muscolo, che riduce notevolmente il rischio di crampi.

Per i programmi che richiedono contrazioni meno potenti (come i programmi di recupero o di trattamento del dolore), è possibile scegliere la posizione che si trova più comoda.

COME E DOVE POSIZIONARE GLI ELETTRODI?

Il posizionamento degli elettrodi è un passo molto importante perché ha un’influenza diretta sulla qualità della vostra sessione di elettrostimolazione. Naturalmente, il posizionamento dei cerotti dipende dai muscoli che si desidera lavorare e dalla qualità della pelle. Infatti, si dovrebbe evitare di mettere gli elettrodi sulle ferite o sulle imperfezioni della pelle. Sono disponibili elettrodi di diverse dimensioni. I più grandi lavorano più muscoli ma in modo meno mirato rispetto ai più piccoli.

Gli elettrodi dovrebbero essere cambiati in media ogni 20-40 utilizzi. L’uso di gel conduttivo aumenta anche la durata degli elettrodi. Per conservarli il più a lungo possibile, utilizzarli su aree pulite e depilate. Posizionati male, gli elettrodi non presentano particolari rischi. Questo non farà altro che diminuire l’efficacia della soluzione.

Infine, gli elettrostimolatori hanno generalmente un manuale d’uso dettagliato che vi darà tutte le informazioni necessarie per posizionare correttamente gli elettrodi sul vostro corpo.”Scopri qui il nostro articolo dedicato per sapere dove posizionare gli elettrodi sul tuo corpo.

GEL CONDUTTIVI PER ELETTROSTIMOLATORI

Un gel conduttivo è usato per fare contatto tra la pelle e l’elettrodo per facilitare la diffusione degli impulsi elettrici ai muscoli. Ammorbidisce la sensazione di elettrostimolazione, che a volte può essere sgradevole, soprattutto per le persone con la pelle secca. I gel permettono anche una migliore adesione degli elettrodi, soprattutto su persone con capelli abbondanti.

Va notato che maggiore è il livello di stimolazione, maggiore deve essere la quantità di gel. In generale, gli elettrostimolatori sono venduti direttamente pronti all’uso ed è possibile utilizzarli senza aggiungere alcun gel fino a quando non si sentono difficoltà ad attaccare gli elettrodi o una spiacevole sensazione di formicolio.

NORME MEDICHE RELATIVE AI SUOI DISPOSITIVI

Prima di acquistare un elettrostimolatore, si dovrebbe anche prendere il tempo di verificare che sia conforme agli attuali standard medici. Questa è una garanzia essenziale per la sicurezza dell’utente e l’affidabilità del prodotto. Essi comprendono le norme mediche CE e quelle in vigore nel campo dello sport e del paramedico.

IL PARERE DEI MEDICI

I professionisti della salute raccomandano l’uso di dispositivi di elettrostimolazione. Infatti, hanno già dato prova di sé nel mondo dello sport di alto livello e possono essere utilizzati da tutti (salvo controindicazioni). Tuttavia, la stimolazione muscolare deve essere utilizzata correttamente e non deve essere usata in modo eccessivo. I medici sono favorevoli all’uso di elettrostimolatori se seguono le istruzioni per l’uso di questi dispositivi.

Un elettrostimolatore si basa sul principio delle sessioni di elettrostimolazione effettuate in un istituto o in un ambulatorio medico. Si tratta quindi degli stessi problemi, con la differenza che non si è accompagnati da un professionista. Per questo motivo i medici raccomandano di consultare un collega prima di utilizzare un apparecchio per verificare che la persona sia in grado di utilizzarlo e per dargli indicazioni su come utilizzare un elettrostimolatore.

Finora non sono stati scoperti effetti dannosi, ad eccezione di alcuni piccoli arrossamenti cutanei per le persone più sensibili. Questi scompaiono molto rapidamente e non c’è quindi assolutamente nulla di cui allarmarsi quando si utilizza uno stimolatore muscolare.

ELETTROSTIMOLATORE SPECIFICO PER FISIOTERAPISTI

Si noti anche che esistono dispositivi specifici di elettrostimolazione per i fisioterapisti che permettono loro di ottimizzare il trattamento dei loro pazienti. Con effetti analgesici, possono alleviare il dolore provato.

Essi aiutano anche a rimettere in forma i muscoli colpiti così come a rafforzare i muscoli della schiena o di altre parti del corpo immobilizzati dal ricovero a lungo termine…

Beurer EM 49IL PREZZO DI UN ELETTROSTIMOLATORE

Il prezzo di questi dispositivi varia da 150 a più di 1000 euro. Dipende dai risultati che cercate. Per un uso intensivo, l’acquisto di un dispositivo è quindi un vero e proprio investimento in quanto è un ottimo modo per completare la vostra attività sportiva e aumentare le vostre capacità.

Man mano che un elettrostimolatore diventa sempre più versatile, può essere utilizzato sia nel campo dello sport che in quello del fitness, del benessere e della bellezza. Pagare qualche decina o centinaia di euro in più permette quindi di beneficiare di un maggior numero di funzionalità e di una qualità superiore del prodotto.

UN ELETTROSTIMOLATORE È EFFICACE?

Sì, l’efficacia di un elettrostimolatore è ben stabilita. Utilizzati per la prima volta negli sportivi di alto livello, gli elettrostimolatori si sono rapidamente affermati tra gli sportivi dilettanti. La medicina usa molto l’elettrostimolazione nei suoi trattamenti. Un elettrostimolatore utilizza le stesse tecniche dei medici, ma permette di effettuare le sedute direttamente da casa.

Numerosi risultati hanno dimostrato che questi dispositivi consentono di recuperare più rapidamente, tonificare i muscoli, rassodare il corpo o alleviare il dolore.

Naturalmente, un elettrostimolatore deve essere usato correttamente e in parallelo con la normale attività sportiva per godere di tutti i suoi benefici.

VANTAGGI E SVANTAGGI DI UN ELETTROSTIMOLATORE

Vantaggi

  • Aiuta ad alleviare il dolore
  • Tonifica i muscoli
  • Scolpire il corpo
  • Migliora il recupero fisico
  • Dispositivo portatile

Svantaggi

  • Il prezzo spesso elevato
  • Dolore lieve a seconda dell’intensità dell’elettrostimolazione
  • I fili talvolta ingombranti

PRECAUZIONI PER L’USO DI UN ELETTROSTIMOLATORE

Un elettrostimolatore non è pericoloso per la salute ma richiede comunque un uso corretto. Ecco alcune precauzioni per evitare spiacevoli sorprese e massimizzare gli effetti:

  • Non utilizzare in luoghi umidi (sauna, bagno, ecc.).
  • Posizionare gli elettrodi su una lesione cutanea (ferita, eczema, ustione, irritazione, ecc.).
  • Non rimuovere o spostare gli elettrodi durante una sessione prima di spegnere l’unità.
  • Non mettere gli elettrodi in acqua e non pulirli con un solvente.
  • Posizionare i poli degli elettrodi su lati opposti (ad es. + sul braccio destro, – sul braccio sinistro).
  • Non condividere gli elettrodi con un’altra persona.
  • Lavare, sgrassare e asciugare la pelle prima dell’uso.
  • Utilizzare l’elettrostimolatore mentre si è sdraiati o seduti per i primi cinque minuti di una seduta.

CONTROINDICAZIONI

Anche se un elettrostimolatore può essere utilizzato nella maggior parte dei casi, ci sono alcune situazioni che possono rendere pericoloso l’uso di uno di questi dispositivi. Ecco un elenco che vi darà una panoramica delle persone alle quali sconsigliamo vivamente l’uso di un dispositivo di elettrostimolazione:

  • Persone che hanno un pace-maker
  • Persone affette da epilessia
  • Donne incinte
  • Persone con ernia addominale o inguinale
  • Malattie cardiache
  • Persone che soffrono di flebite
  • Donne con IUD
  • Bambini

Questo è un elenco non esaustivo, se pensate che la vostra situazione possa presentare il minimo problema, non esitate a chiedere consiglio al vostro medico prima di utilizzare un elettrostimolatore.